I prodotti più efficaci per combattere il sebo dei capelli

L’eccessiva produzione di sebo causata dall’iperattività delle ghiandole sebacee è chiamata seborrea o ipersecrezione sebacea.

Il sebo dei capelli e del cuoio capelluto, in condizioni normali, protegge la pelle dalla disidratazione e svolge una funzione antibatterica. Ma quando viene prodotto in quantità eccessive si verifica un’alterazione dell’equilibrio idro-lipidico della cute che può causare diversi problemi, tra cui la dermatite seborroica al cuoio capelluto con conseguente caduta dei capelli.

È possibile contrastare la sovrapproduzione di sebo? Sì, esistono dei prodotti efficaci per combattere l’eccesso di sebo del cuoio capelluto, ma prima di approfondire le soluzioni è opportuno comprendere meglio quali sono le cause e le conseguenze della seborrea: la cura dei propri capelli e della propria pelle passa anche attraverso una corretta informazione.

Che cos’è il sebo dei capelli

Il sebo è composto principalmente da acidi grassi, gliceridi ed esteri della cera. Una volta che si riversa sulla pelle, si mescola con detriti cellulari, grassi di natura epidermica e sudore prodotto dalle ghiandole sudoripare. Inoltre, la composizione del sebo del cuoio capelluto dipende anche dagli ormoni, dall’alimentazione e da eventuali farmaci assunti. Le funzioni svolte dal sebo sono le seguenti:

protezione della cute dagli agenti naturali (sole, freddo, batteri) attraverso uno strato idro-lipidico;
supporto all’idratazione della pelle;
lubrificazione e impermeabilizzazione del fusto del capello.

Questo spiega perché l’eccesso di sebo nei capelli rende la pelle grassa e i capelli unti e oleosi. Ma quali sono le cause della seborrea? In quest’ottica è utile distinguere tra seborrea patologica e seborrea occasionale.

Sebo dei capelli: le cause

L’iperproduzione di sebo dipende dalla predisposizione genetica dell’individuo: infatti, la funzione delle ghiandole sebacee è controllata a livello ormonale. Diventa difficile diagnosticare la seborrea quando cause endogene ed esogene si combinano tra loro.

Le cause della seborrea patologica

Nel caso di una seborrea patologica, la funzione delle ghiandole sebacee diventa anomala. Di conseguenza, i capelli risultano grassi e la pelle oleosa. Delle volte, però, capita che il sebo in eccesso non trovi uno sbocco verso l’esterno, ristagnando all’interno dei follicoli piliferi: questo processo rende la pelle secca e favorisce lo sviluppo di comedoni.

Nello specifico, le cause che portano alla comparsa della seborrea patologica sono:

alimentazione troppo ricca di grassi che altera l’attività metabolica dell’organismo: i grassi in eccesso vengono espulsi attraverso ghiandole esocrine, tra cui quelle sebacee, che finiscono col produrre più sebo del necessario;

disfunzioni epatiche e intestinali che alterano la composizione chimica del sebo dei capelli, indebolendo la sua funzione protettiva: l’organismo reagisce espellendolo, ma il bisogno di grassi da parte della cute spinge le ghiandole a secernere altro sebo, instaurando un circolo vizioso;

autointossicazione: si verifica quando i disturbi digestivi o del ricambio destabilizzano le secrezioni ghiandolari producendo tossine che, attraverso il sebo e il sudore, si depositano sul cuoio capelluto con conseguenti danni;

squilibri ormonali della tiroide e dell’ipofisi;

stress: quando il sistema vago prevale sul simpatico si verifica un’accelerazione della circolazione del sangue e della secrezione del sebo.

Le cause della seborrea occasionale

La seborrea occasionale è causata da fattori esterni all’organismo e dipende principalmente da fattori ambientali e dai trattamenti per capelli. Quando fa particolarmente caldo, i capillari del cuoio capelluto si dilatano generando un maggiore afflusso di sangue e la produzione di sebo.

Anche le abitudini di lavaggio scorrette e i trattamenti aggressivi per la cura dei capelli e del cuoio capelluto possono provocare la seborrea. L’utilizzo di lozioni per capelli troppo alcoliche e di sostanze alcaline sono sconsigliate, così come il ricorso a massaggi troppo intensi e prolungati che stimolano la produzione di sebo.

Infine, anche alcune infezioni possono causare la produzione eccessiva di sebo nei capelli: il Demodecio dei follicoli, ad esempio, è un microrganismo patogeno che può innescare reazioni infiammatorie che a loro volta stimolano le ghiandole sebacee.

Le conseguenze della seborrea: dalla calvizie alla dermatite seborroica del cuoio capelluto

La seborrea, soprattutto quella patologica, molto spesso causa la caduta dei capelli. Se non si interviene in modo tempestivo, la ricrescita dei capelli viene seriamente compromessa: questa condizione è chiamata alopecia seborroica. I danni provocati più comunemente dal sebo dei capelli prodotto in eccesso sono i seguenti:

– caduta dei capelli e calvizie;
– capelli grassi;
– follicolite;
– acne o comedoni;
– pitiriasi steatoide, se è presente anche la forfora;
– dermatite seborroica, se la seborrea è accompagnata da un’acuta infiammazione della cute.

In particolare, la dermatite seborroica è una malattia infiammatoria della pelle che colpisce soprattutto il volto e il cuoio capelluto. Si tratta di una forma di eczema che porta alla perdita di squame untuose non solo nella zona del cuoio capelluto, ma anche in altre aree del corpo ricche di ghiandole sebacee (sopracciglia, lati del naso, dietro le orecchie, inguine e ascelle).

Le cause di questa condizione dipendono appunto da un’elevata attività delle ghiandole sebacee e da una troppo rapida moltiplicazione delle cellule della pelle. I soggetti colpiti dalla dermatite seborroica al cuoio capelluto soffrono di forte prurito alla testa, con forti sensazioni di fastidio e dolore.

Come contrastare l’eccesso di sebo dei capelli

Per combattere la seborrea e condizioni come la dermatite seborroica al cuoio capelluto, esistono prodotti specifici a base di sostanze ad azione antiseborroica e antimicotica sotto forma di creme, lozioni e shampoo da applicare localmente. Questi trattamenti sono efficaci sia per la seborrea patologica sia per la seborrea occasionale se dotate delle seguenti caratteristiche:

– svolgono una funzione antisettica;
– si basano su sostanze liposolubili o su solventi dei lipidi;
– svolgono una funzione lenitiva;
– esercitano una funzione astringente sulle ghiandole sebacee per impedire la produzione eccessiva di sebo dei capelli.

I prodotti di CRLAB

I prodotti da utilizzare, quindi, devo aiutare i follicoli piliferi a riprendere la loro normale attività e bilanciare la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee: in questo modo si favorisce la crescita di nuovi capelli sani.

I professionisti di CRLAB, specialisti italiani nel trattamento per la salute dei capelli, hanno elaborato valide soluzioni per contrastare la sovrapproduzione di sebo dei capelli.

Grazie al kit seboregolatore urto è possibile purificare in profondità il cuoio capelluto liberandolo dalla sovrabbondanza di sebo. Il kit è composto da 3 prodotti:

– un preshampoo che blocca l’eccessiva produzione di sebo dei capelli grazie alla funzione astringente e agli estratti naturali di avocado e moringa;

– uno shampoo che protegge e ristruttura i capelli in profondità, con estratti di cellule staminali di stella alpina che stimolano la formazione del collagene;

– una fiala che contiene acido azelaico per regolare la produzione sebacea, estratto di laminaria per nutrire i capelli ed estratto di fungo del larice che svolge funzione astringente.

Il kit serboregolatore di CRLAB è stato progettato per ristabilire la giusta produzione di sebo ed eliminare la forfora grassa: solo con un cuoio capelluto sano è possibile far nascere capelli sani, robusti e luminosi.