Nutrire i capelli secchi e restituire luminosità e idratazione

I capelli secchi sono indizio di mancanza di nutrizione e idratazione. Hanno un aspetto spento, opaco e arido, e spesso conferiscono alla chioma il noto “effetto paglia”. Come rimediare? A seguire forniamo informazioni su cause, sintomi e trattamenti naturali per capelli secchi e crespi: preparati a dire addio alla capigliatura ribelle e alle doppie punte!

Capelli secchi: le cause

La secchezza del capello è causata dalla riduzione dell’attività secretiva delle ghiandole sebacee situate nel cuoio capelluto. Oltre ad apparire trascurati e deboli, i capelli – privi del nutrimento essenziale – tendono a spezzarsi e a formare le doppie punte.

I capelli secchi e crespi possono rovinarsi ulteriormente anche a causa dei seguenti fattori:

– agenti atmosferici come acqua salata, vento, raggi ultravioletti;
– agenti irritanti come cloro della piscina e tinte colorate;
– patologie come ipertiroidismo, ipotiroidismo e morbo di – Hashimoto;
– alimentazione scarsa di proteine, vitamine e acidi grassi essenziali;
– lavaggi eccessivi;
– utilizzo di shampoo per capelli secchi aggressivi o inadeguati.

Anche alcune abitudini sbagliate favoriscono l’insorgere di capelli secchi e crespi. L’utilizzo di prodotti styling aggressivi come schiume, lacche e gel causa l’irritazione del cuoio capelluto e facilita l’adesione di polvere e impurità sui capelli. I prodotti per la colorazione, decolorazione e permanente, invece, compromettono la struttura dei capelli, in particolar modo quella dei capelli secchi.

Quando si asciugano i capelli, invece, è consigliabile tenere il phon non troppo vicino alla chioma: l’eccessivo calore provoca la disidratazione dei capelli con conseguente secchezza e increspatura. Per ovviare al problema della disidratazione, è utile ricorrere a shampoo per capelli secchi o a prodotti ristrutturanti e idratanti.
Infine, meglio evitare i bigodini elettrici e le piastre, acerrimi nemici dei capelli secchi, senza la dovuta protezione.

Nutrire e idratare i capelli secchi: la differenza

Spesso si parla di nutrimento e idratazione dei capelli secchi come un’operazione univoca, ma in realtà esistono delle differenze. L’idratazione dei capelli avviene dall’esterno tramite sostanze umettanti di origine vegetale veicolate con l’acqua e applicate dalla radice alle punte. Attenzione, però: troppa acqua provoca il rigonfiamento del capello, mentre l’eccessiva umidità lo rende meno elastico e resistente. Il danno può essere generato nella struttura proteica cristallina della cheratina e a volte anche nella cuticola, lo strato più esterno del capello.

Il nutrimento, invece, non riguarda propriamente i capelli (la cui parte visibile è biologicamente morta) ma gli alvei piliferi, ricchi di capillari che aiutano la crescita della capigliatura. Nutrire i capelli, quindi, significa reintegrare il film lipidico apportando sostanze grasse come oli e burri vegetali attraverso l’alimentazione. Infatti, i consigli principali per il nutrimento degli alvei piliferi riguardano perlopiù gli alimenti di cui ci cibiamo. Per nutrire in modo corretto i capelli è necessario:

mangiare tanta frutta e verdura perché ricca di antiossidanti (vitamina C ed E);
mangiare cibi ricchi di acidi grassi essenziali presenti nel pesce (salmone, sgombro, merluzzo, sardine) e nella frutta secca (noci, mandorle, arachidi);
integrare la dieta con un supplemento di vitamine, se necessario.

Gli impacchi nutrienti a base di sostanze oleose, invece, rendono i capelli più elastici e aiutano a ritrovare l’equilibrio del film idrolipidico, utile alla loro protezione.

Consigli per capelli luminosi

Come fare a passare dai capelli secchi e crespi ai capelli luminosi? Grazie a qualche accorgimento è possibile donare luminosità ai capelli senza ricorrere a prodotti chimici aggressivi.

Il primo suggerimento è quello di versare sul cuoio capelluto una soluzione composta da aceto di mele e acqua (un cucchiaio per mezzo litro) dopo aver lavato i capelli. Una volta che i capelli hanno riposato per una decina di minuti, bisogna risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. Questo metodo consente di appiattire le cuticole dei capelli e di rimuovere la forfora presente sul cuoio capelluto.

Un altro ingrediente naturale per rendere più luminosi i capelli evitando l’utilizzo di spray effetto luce è l’olio di argan. Ricco di acidi grassi e vitamina E, l’olio di argan aiuta a nutrire i capelli secchi e crespi, e a trattare anche le doppie punte. Utilizzando un latte spray a base di olio di argan è infatti possibile donare ai capelli la lucentezza e la morbidezza tanto desiderata.

Quando si effettua uno shampoo per capelli secchi è utile risciacquare con acqua fredda, anche se in inverno questa operazione può risultare meno piacevole. L’acqua fredda aiuta a sigillare le cuticole dei capelli, riducendo il rischio di effetto crespo. I lavaggi non devono essere effettuati con acqua troppo calda per non eliminare gli oli naturali che rendono i capelli lucidi e setosi.

 

Come accennato già in precedenza, il calore eccessivo è da evitare anche nella fase di asciugatura. Conviene utilizzare il phon in un secondo momento: all’inizio è opportuno tamponare con delicatezza i capelli con un asciugamano in microfibra per eliminare l’acqua in eccesso. Il passo successivo è applicare uno spray termoprotettivo per limitare i danni provocati dall’eventuale utilizzo di una piastra. Dopodiché si può proseguire l’asciugatura con il phon, utilizzando un pettine a denti larghi.

Infine, utilizzare una spazzola con setole naturali può essere di grande aiuto in quanto permette di trascinare gli oli dal cuoio capelluto verso l’estremità dei capelli. In questo modo non si rischia di lasciare le radici oleose e allo stesso tempo si ottiene maggiore lucentezza e idratazione naturale.

Capelli secchi e crespi: i rimedi

Per nutrire e idratare i capelli secchi e crespi è importante lubrificare la chioma con prodotti specifici, meglio ancora se di derivazione naturale. Alcune preparazioni cosmetiche naturali sono elaborate attraverso i principi attivi estratti da piante come:

– altea, con proprietà idratanti, emollienti e disarrossanti;
– rosa centifolia, con proprietà idratanti e restitutive;
– camomilla, i cui estratti sono spesso utilizzati per la preparazione di shampoo per la cute secca;
– oli vegetali, come olio di mandorle e olio di semi di argania che possono essere utilizzati per preparare creme, maschere o impacchi per capelli secchi.

In definitiva, proprio come la pelle del nostro corpo, anche i capelli hanno bisogno di costante idratazione e nutrimento per impedire il loro indebolimento. Nei laboratori CRLAB sono state messe a punto delle soluzioni efficaci per dare vita a capelli forti e lucenti. Tutti i prodotti dagli spray alle creme, passando per gli shampoo per capelli secchi, sono dermatologicamente testati e mirati alla cura del fusto del capello per preservarne lucentezza, nutrimento e idratazione.

Il team di CRLAB, composto da formulatori, biologi, biotecnologi e chimici è in costante confronto con tricologi professionisti che collaborano con chirurghi e dermatologi esperti per un unico scopo: aiutare le persone ad avere pelle e capelli sani selezionando i principi attivi, gli oli essenziali e materie prime vegetali più efficaci per i trattamenti.

Scopri la nostra Linea Ristrutturanti e finish