Capelli… in fumo!

Il fumo fa male. All'organismo, alla pelle ed anche ai capelli, tanto da arrivare a causare addirittura la calvizie precoce.

Ce lo confermano ormai diversi studi scientifici compiuti negli anni, giungendo tutti alla stessa conclusione: la sigarette, soprattutto se fumate in quantità rilevante, alterano la circolazione sanguigna, in particolare il flusso del sangue che viene pompato verso i follicoli piliferi del cuoio capelluto. La conseguenza è uno sbilanciamento nell’equilibrio del tessuto epidermico con il rischio di infiammazione del follicolo e quindi di caduta precoce del capello. Inoltre, pare che il fumo favorisca l’aumento degli ormoni maschili, un altro fattore associato al rischio di alopecia androgenetica. Infine, si sa che il fumo è un ossidante, per cui pare essere deleterio anche per la struttura del capello, per il processo ossidativo della cheratina.

Se consideriamo che la calvizie precoce è solo uno dei problemi meno gravi tra quelli direttamente correlati al vizio del fumo, non ci resta che una conclusione: non c’è una ragione per continuare a fumare, ma ce ne sono mille per smettere!