Sapevate che le spezie, oltre ad essere elementi imprescindibili in cucina e utili per la cura del corpo, sembrerebbero ottime alleate per mantenere lucenti i capelli tinti e per combattere la formazione dei radicali liberi?

Una scuola di pensiero che ha subito fatto tendenza: ed ecco che per l’estate 2012 si parla già di chiome “piccanti”, grazie all’applicazione di polvere di spezie e creme a ph acido, per chiudere le squame e mantenere brillanti i capelli.

Ma in che modo, nello specifico, zenzero, paprika, cannella - solo per citarne alcune - potrebbero aiutare il capello?

Le bacche di Ginepro, per esempio, hanno proprietà antisettiche e stimolanti e possono fare da coadiuvanti nel trattamento della forfora e ravvivare la microcircolazione del cuoio capelluto. Zenzero e Zafferano, grazie alle loro proprietà fortificanti e purificanti, possono aiutare il capello a resistere maggiormente agli stress quotidiani di spazzola e fohn. Lo zafferano inoltre, diminuendo i toni giallastri delle tinture, contribuisce a risaltare i riflessi dorati. Le polveri finissime di Paprika e Chili, con le loro proprietà energizzanti, miscelate ad una base naturale possono dare una mano ai capelli nel ritrovare un colorito sano e vivace. La Cannella (che ha proprietà ricostituenti) e il cacao, infine, aiutano a ristabilire la compattezza del capello e a minimizzarne l’aspetto opaco, stimolando il rinnovamento cellulare.