Acconciature per capelli ricci corti e lunghi: i migliori stili

Le migliori acconciature per capelli ricci corti e lunghi

Creare acconciature per capelli ricci è una vera e propria arte: non si tratta semplicemente di realizzare un look, ma di rispettare il carattere e lo stile della persona. I capelli ricci, infatti richiedono attenzioni particolari e devono essere valorizzati senza reprimere la loro dinamicità.

In questo articolo proponiamo le migliori acconciature per capelli ricci lunghi, che prevedono raccolti e semiraccolti dallo stile casual e facili da realizzare; e splendidi tagli per capelli ricci corti, da personalizzare con accessori che impreziosiscono il look.

Acconciature per capelli ricci corti

Un taglio asimmetrico è perfetto per i capelli ricci corti in quanto riesce a mettere in risalto le onde naturali della chioma, permettendo ai capelli di spostarsi liberamente. Una variante per il taglio asimmetrico è un look spettinato, con ciuffi corti e lunghi che si alternano; oppure un’acconciatura con un ciuffo lungo da un lato e i capelli corti dall’altro.

Tra le acconciature per capelli ricci corti, una delle più apprezzate è sicuramente il pixie cut. Il taglio è molto corto, con la parte superiore dominata da ricci liberi e ribelli. Questo look consente di ridisegnare il volto, mette in evidenza i lineamenti del viso e dona un tocco di modernità.

Il curly bob è invece un taglio per capelli ricci corti che tende a una lunghezza media e che conferisce maggiore eleganza. Il taglio, in perfetto stile anni ‘50, arriva grosso modo al di sopra delle spalle e permette di avere ciuffi ai lati, leggermente più lunghi, e di aumentare il volume alla radice.

Tagli per capelli ricci lunghi

l vantaggio dei capelli ricci lunghi è che si prestano a maggiori interpretazioni e rivisitazioni. Per mettere in evidenza i lineamenti del viso, conviene scegliere un’acconciatura per capelli ricci lunghi raccolti e voluminosi, come lo chignon alto. Se invece si preferisce evitare di sviluppare l’acconciatura troppo in altezza, lo chignon basso è la soluzione perfetta. In generale, soprattutto per i capelli ricci naturali, lo chignon è la scelta più indicata insieme alla coda alta, da cotonare per dare consistenza e volume alla chioma.

Quando invece i capelli ricci lunghi sono particolarmente difficili da gestire, conviene scegliere acconciature dove i capelli siano raccolti in modo più stretto e ordinato, per evitare che ciocche ribelli rovinino il look. I semiraccolti, come la mezza coda, sono più facili da realizzare in casa. In alternativa, per tirare su i capelli ricci lunghi è possibile ricorrere alla classica coda di cavallo indossando un foulard colorato.

I capelli ricci lunghi, inoltre, si prestano in particolar modo alla realizzazione di trecce grazie alla loro texture capace di dare volume e resistenza alla pettinatura. Le possibilità sono numerose: si può scegliere una treccia stretta e ordinata, oppure creare trecce più morbide e romantiche o dal fascino tribale.

Nel caso di capelli ricci medio lunghi, infine, il messy bun è l’acconciatura ideale. I capelli sono ben raccolti e, grazie a un taglio scalato, alcune ciocche rimangono libere per conferire un look disinvolto e sbarazzino.

Come legare i capelli ricci senza rovinarli​

Le acconciature, se eseguite nel modo sbagliato, possono rovinare i capelli.

Per evitare che ciò accada, occorre ammorbidirli con maschere e balsami specifici e successivamente lavarli con cura.

Se la fibra dei capelli è ruvida, è possibile ammorbidirla con olio naturale da applicare sui capelli inumiditi con acqua.

Basta spruzzare dell’acqua sui capelli con un vaporizzatore e cospargerli di olio nutriente o di fluido modellante. Dopodiché si procede con la modellazione della chioma con le dita e con la legatura attraverso forcine o fermagli, senza stringere troppo.

Un aspetto importante da valutare è il materiale degli accessori utilizzati per legare i capelli. Molti di questi contengono parti in metallo o sono composti da plastica o gomma, materiali che è meglio evitare poiché tendono ad annodare i capelli e a spezzarli. Il nostro consiglio è utilizzare elastici flessibili e rivestiti in tessuto o spugna.

Altro suggerimento è quello di non fissare mollette, elastici e pinze sempre alla stessa altezza dei capelli per non indebolirli. L’ideale è cambiare le zone dove si applicano i fermagli per permettere ai capelli ricci di recuperare la loro forma naturale. Seguendo questi consigli è più facile realizzare l’acconciatura per capelli ricci che si desidera evitando di rovinarli e spezzarli.

I migliori prodotti per capelli ricci

I capelli ricci hanno bisogno di ricevere cure e di essere trattati in modo adeguato affinché risultino sani e vaporosi. Devono essere protetti dagli agenti atmosferici ed è necessario evitare metodi di lavaggio e di asciugatura sbagliati.

In particolare, capelli ricci corti o lunghi necessitano di nutrimento e idratazione: senza questi due elementi, si rischia di ottenere capelli crespi o di perdere il loro volume naturale. Grazie a un team di biologi, chimici e formulatori che lavorano a stretto contatto con dermatologi esperti, CRLAB ha sviluppato prodotti specifici in grado di donare morbidezza, protezione e lucentezza ai capelli ricci.

I prodotti di CRLAB contengono principi attivi di origine naturale che garantiscono grande efficacia e allo stesso tempo elevata sicurezza. L’azienda, leader mondiale nel settore del benessere del cuoio capelluto e della chioma, vuole essere d’aiuto alle persone che desiderano tornare a sentirsi a proprio agio con la propria immagine, riscoprendo la sicurezza e la fiducia in se stesse.

Vuoi prenderti cura dei tuoi capelli ricci e creare l’acconciatura che più desideri?