Consigli e segreti per un perfetto massaggio al cuoio capelluto

Consigli e segreti per un perfetto massaggio al cuoio capelluto: UN TRATTAMENTO DI BELLEZZA E BENESSERE A 360°

Il massaggio al cuoio capelluto è buona abitudine per rilassarsi, ma anche per rispondere a specifiche esigenze della propria chioma. Si tratta di uno speciale trattamento di bellezza e benessere fai da te, molto spesso sottovalutato, capace di stimolare la microcircolazione sanguigna a livello dei follicoli piliferi, da cui possono trarre beneficio in primis i muscoli del viso, i nervi cranici e il cuoio capelluto, ma anche i capelli, tutto il resto del corpo… e la mente stessa!

Vediamo insieme di che cosa si tratta, rispondendo alle domande più frequenti sull’argomento:

A che cosa serve il massaggio al cuoio capelluto?

Un buon massaggio al cuoio capelluto serve per migliorare la circolazione sanguigna, ossigenare i tessuti, rilassare i muscoli, rinvigorire la chioma, allentare lo stress e far penetrare le sostanze attive e nutrienti presenti nei prodotti specifici utilizzati per trattare la zona

Come si fa un buon massaggio fai da te?

Il modo più corretto per effettuare un buon massaggio al cuoio capelluto è molto semplice e prevede di partire dalla nuca, per risalire lentamente fino all’attaccatura dei capelli. Basterà esercitare sulla cute una leggera pressione con i polpastrelli, muovendosi attraverso una serie di movimenti delicati, tendenzialmente circolari. In alternativa si può scegliere di utilizzare anche una spazzola con setole di gomma, che stimolino maggiormente il microcircolo sanguigno.

Qual è la durata ideale per un massaggio efficace?

Basta poco, ma è molto importante per la sua efficacia che il massaggio duri almeno 3 o 4 minuti! L’ideale, poi, sarebbe praticarlo 2 o 3 volte alla settimana.

I capelli devono essere asciutti o bagnati?

Il massaggio può essere effettuato sia sui capelli bagnati, sia sui capelli asciutti. Se si sceglie la seconda opzione, il nostro consiglio è di usare un prodotto per inumidire la zona trattata e favorire il movimento delle dita.

Il massaggio irrita il cuoio capelluto, se soffro di iperproduzione di sebo?

Molte persone che soffrono di iperproduzione di sebo talvolta lamentano prurito, fastidio e indolenzimento, causato dell’occlusione dei follicoli piliferi. Proprio per questo, il massaggio (purché non eccessivamente prolungato) può rivelarsi estremamente utile: favorisce l’afflusso del sangue e aiuta il cuoio capelluto “a respirare”.

In questo caso vi consigliamo di abbinare il massaggio ai prodotti della Linea Gialla Seboregolatrice, progettata e testata per ristabilire la giusta produzione di sebo ed eliminare la forfora grassa.

Poca costanza?
AL TUO MASSAGGIO CI PENSA CRLAB!

Anche in questo caso CRLAB ha pensato a te: puoi infatti combinare il massaggio ai prodotti della Linea Viola Antiforfora.

Sappiamo bene che non tutti hanno a disposizione il tempo e le energie necessarie per eseguire con costanza un auto-massaggio ad hoc: ecco perché nei nostri Centri possiamo offrire un trattamento efficace (e indimenticabile), abbinato a prodotti specifici, ma anche macchinari e strumentazioni tecnologicamente avanzate che consentono d’incrementare l’efficacia dei risultati.

Uno dei nostri eroi sul campo, per esempio, è il TRICOPRESS®: un macchinario professionale e brevettato, ad azione meccanica, dotato di una speciale fascia gonfiabile, con cui si effettua un delicato massaggio che allenta la tensione e favorisce l’assorbimento degli attivi scelti per rispondere a tutte le esigenze specifiche.

Per scoprire il trattamento più adatto a te puoi prenotare una consulenza nel Centro più vicino. Da una cute sana nascono capelli sani…

E ricorda: Scalp Care is the New Skin Care!