Carrello

Carrello

Area scientifica

Tigna, Tigna Favosa e Kerion

Collaborazione scientifica del prof. Marco Toscani e del dott. Pasquale Fino, Cattedra di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, Policlinico Umberto I – Università “Sapienza” di Roma.

Origini, sintomi e caratteristiche dell’infezione da Tigna del cuoio capelluto (Tinea capitis)

La Tinea capitis detta anche Tigna è un’infezione fungina, causata dai generi Microsporum e Tricophyton.

L’invasione del capello da parte del fungo segue tre modelli di comportamento: ectrotrix, endotrix e favo. Nel caso dell’ectototrix la cuticola del pelo è distrutta e l’invasione è esterna. Nell’endotrix l’invasione è solo all’interno del pelo con risparmio della cuticola (le ife sono tutte raccolte all’interno del capello). Nel favo lo sviluppo è interno al capello ma il fungo dà luogo a una massa di vegetazione che si estende in superficie andando a formare una piastra tonda depressa al centro detta scutulo.

La forma di Tigna più comune è la Tigna Microsporica che quasi sempre si presenta con prurito e segno dello scalino dell’area interessata dalla perdita di capelli. L’infezione si trasmette da uomo a uomo o attraverso contatto diretto con animali infetti (gatti, bovini, equini).

La Tigna microsporica colpisce i bambini prepuberi d’ambo i sessi e guarisce alla pubertà. Raramente si presenta nell’adulto. Si presenta con una singola o multiple chiazze di alopecia i capelli spezzati a qualche millimetro dall’origine. Al microscopio il fusto del pelo appare parassitato dall’esterno (ectotrix).

La Tigna tricofitica colpisce anch’essa i bambini pre puberi ma la guarigione alla pubertà è molto meno frequente e anche gli adulti, quindi possono esserne interessati. Le chiazze sono piccole e multiple con caratterizzate da ben evidenti punti neri che non sono altro che i capelli spezzati poco dopo l’origine. Al microscopio il fusto è parassitato dall’interno (endotrix).

Origini, sintomi e caratteristiche dell’infezione da Tigna Favosa (Tinea Favosa)

La Tigna Favosa è un tipo particolare di Tigna, causata da Trycophyton schoenleini, eccezionalmente da altri dermatofiti. Il fungo si sviluppa dentro il follicolo pilifero dando luogo a una massa di vegetazione formata di corti micelî e di spore irregolari, la quale si va ad estendere in superficie, formando una piastra tonda di color giallo zolfo, depressa al centro (scutulo), delle dimensioni da una capocchia di spillo a una lenticchia e più. Le formazioni scutulari fondendosi e vegetando producono masse crostose, di color giallo zolfo, secche, friabili in superficie e fortemente aderenti sul fondo, che emanano un odore assai sgradevole. La rimozione dello scutulo lascia una superficie erosa e sangunante che, se non trattata, porta ad un’alopecia cicatriziale. Non guarisce alla pubertà.

Sintomi e caratteristiche dell’infezione da Kerion

Il Kerion infine è un tipo di manifestazione severa di Tigna che colpisce di preferenza il sesso maschile: i bambini al cuoio capelluto e gli adulti alla barba.

Il Kerion è caratterizzato dallo sviluppo di una chiazza eritemato desquamativa che nel giro di qualche giorno diviene rilevata, edematosa e coperta di pustole follicolari. La guarigione è spontanea per eliminazione del fungo e dei peli parassitati. Residua comunque una cicatrice.

Terapie e cura delle infezioni da Tigna del cuoio capelluto, Tigna Favosa e Kerion

Terapia: i farmaci antifungini orali rappresentano il trattamento di prima scelta, e in genere vi è una buona risposta. Le opzioni terapeutiche includono griseofulvina, terbinafina, fluconazolo e itraconazolo. Nella maggior parte dei bambini interessati si ha una ricrescita completa dei capelli nelle aree interessate. Pazienti con infezioni prolungate o severe (favo, kerion) hanno il rischio più alto di un’alopecia permanente. Comunque, anche in questi casi la maggior parte dei capelli ricresce.

Come complemento alla terapia orale è consigliabile anche l’utilizzo di shampoo con proprietà antifungine che riduca il rischio di diffusione dell’infezione ad altri individui, potrebbe inoltre ridurre il rischio di reinfezione.

Tipologia e morfologia dei capelli

Nel valutare la tipologia e la morfologia dei capelli occorre considerare alcuni parametri ed alcune caratteristiche: forma, densità ed aspetto. La comparsa dei capelli sotto forma di lanuggine si ha durante il quarto mese di gravidanza.
I capelli crescono con una velocità di circa 0,3 mm al giorno, ossia 1 cm al mese. Essi si allungano maggiormente nella donna. Tale crescita in ogni caso tende a diminuire con l’età. Questo ritmo di crescita dei capelli è più evidente nella fascia di età compresa tra i 10-11 anni e tra i 16-18 anni. Questi valori possono variare da soggetto a soggetto. Il ciclo di crescita dei capelli dura in media dai 2 ai 6 anni.
Esistono però delle eccezioni, casi in cui esso può arrivare anche ai 10 anni. Alla fine di ogni ciclo, il capello cade e viene sostituito da un nuovo capello.

Scopri di più »

Caduta dei Capelli Femminile

La caduta di capelli femminile è una forma comune di alopecia non cicatriziale, caratterizzata dalla perdita progressiva di capelli lungo le regioni frontali e la regione del vertice, risultando in un diradamento visibile. Diversamente dall’alopecia androgenetica maschile, la perdita dei capelli nelle aree affette è usualmente incompleta e la zona occipitale è in genere risparmiata.
L’esatto schema di perdita dei capelli varia da donna a donna. In alcune pazienti la zona maggiormente colpita è la zona frontale con un progressivo diradamento nella parte centrale dell’attaccatura dei capelli configurando una parte triangolare che viene detta ad albero di Natale. In altri casi vi è un diradamento centrale diffuso, con in genere conservazione della linea frontale. Più raro è lo schema che vede sia una perdita al vertice che una recessione fronto temporale (più simile all’alopecia androgenetica maschile).

Scopri di più »

Ciclo di vita del capello

Il ciclo di vita e la conseguente crescita del capello avviene alla velocità di 1-1,5 cm al mese. Il capello è un elemento vivente che segue un ciclo pilifero della durata media di 2-6 anni. Nell’uomo, al contrario degli altri mammiferi che sono sottoposti ad una muta periodica, questa evoluzione ciclica non è sincrona (quindi ogni capello è indipendente dagli altri). Una perdita fisiologica di capelli fino ad un massimo di cento al giorno è da considerarsi normale. I capelli crescono ciclicamente seguendo tre fasi: una fase di crescita chiamata anagen, una fase di regressione detta catagen ed infine un periodo di riposo detto telogen.

Scopri di più »

Caduta capelli: manifestazione, cause e prevenzione

Un ricambio di capigliatura è considerato fisiologicamente normale quando la caduta di capelli si limita a circa cento capelli al giorno. Durante la vita, i capelli crescono, cadono e ricrescono circa venti volte. Ogni ciclo, soprattutto nel genere femminile, può durare fino a sei anni e se si riscontra una caduta di capelli entro queste tempistiche, essa è da considerarsi assolutamente fisiologica

Scopri di più »

Capelli sfibrati

I capelli sfibrati sono capelli che appaiono opachi e privi di luminosità. Essi inoltre evidenziano un danneggiamento e deterioramento del fusto visibile macroscopicamente.
Le cause che portano al problema dello sfibramento dei capelli possono essere di origine endogena e di origine esogena.

Scopri di più »

Capelli grassi

capelli grassi appaiono sporchi, unti, oleosi, lucidi e spesso hanno un odore sgradevole.
Spesso i soggetti che hanno capelli grassi presentano altre aree della pelle (naso, fronte, mento) molto grasse (detta cute “seborroica”).

Scopri di più »

cerca il centro piu vicino a te

I nostri esperti ti aiuteranno nel trovare la soluzione piu adatta alla tua esigenza.

Prenota una consulenza

Prenota una consulenza con i nostri esperti e scopri di più sulle soluzioni CRLAB.

Prenota una videoconsulenza gratuita

I nostri esperti ti aiuteranno nel trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Tutte le soluzioni CRLAB, specialisti nel benessere di cute e capelli.

Tricologia e Scalp Care

Contrasta la caduta in maniera efficace, risolvi definitivamente il problema di forfora o di eccesso di sebo. Una gamma completa di prodotti specifici, testati in laboratorio e realizzati con formulazioni di materie prime di alta qualità. 

Sistema di infoltimento CRL

Per riavere una chioma folta e naturale e ritrovare l’immagine che hai perso, affidati al sistema brevettato CRL: invisibile, funzionale e su misura per te.

Autotrapianto

Rivolgiti ai nostri professionisti e scopri quale fra le tecniche di autotrapianto risponde alle tue esigenze.