Il sostegno di CRLAB alle donne, per preservare la privacy in un momento di difficoltà.

Volge ormai al termine ottobre: il “mese rosa”, dedicato alla prevenzione del tumore al seno. In queste settimane abbiamo visto susseguirsi in tutta Italia una lunga serie di appuntamenti che invitano allo screening gratuito, insieme a numerosi incontri ed eventi destinati alla raccolta di fondi, alla ricerca e all’informazione. Si tratta per CRLAB di un argomento molto importante. Siamo infatti da tempo attivamente impegnati su questo fronte.
Il progetto ONCO HAIR – che ha coinvolto l’Associazione per il Policlinico Onlus, Fondazione Cariplo e CRLAB – è nato per sostenere le donne con maggiore fragilità economica durante la battaglia contro il tumore al seno (per saperne di più è possibile approfondire la lettura qui , ma anche qui e qui ).

Tra le numerose difficoltà che una donna si trova ad affrontare dopo la diagnosi di una malattia, si trova anche il problema della perdita dei capelli, causato dalle terapie: un fenomento che colpisce oltre il 65% delle pazienti oncologiche in trattamento. Per molte, naturalmente, questo ha un impatto importante sulla sfera psicologica, così come su quella affettiva, sociale e lavorativa. Le conseguenze di un simile disagio, che modifica il proprio aspetto, possono influire negativamente sul rapporto con il mondo “esterno” – soprattutto perché obbligano a comunicare la malattia e aggravano un carico emotivo già importante da sostenere.

È qui che entra in gioco CRLAB

DALLA PARTE DELLE DONNE

CRLAB ha messo a punto un sistema di infoltimento con capelli naturali in grado di consentire alle pazienti che lo desiderano di preservare la propria immagine, durante tutti i cicli della terapia che porterà alla guarigione. Si tratta di una soluzione efficace e non invasiva, che consente di non rinunciare alla propria immagine in un periodo particolarmente delicato, carico di stress e difficoltà.

A differenza di altre soluzioni, la protesi CRLAB è completamente su misura e personalizzato. Si tratta, di fatto, di un prodotto che consente un’estrema naturalezza e una completa funzionalità: si indossa sempre, anche sotto la doccia, in piscina, in sauna o durante l’attività sportiva; non si toglie nemmeno per dormire.
La protesi capillare di CRLAB è composta da capelli veri, “vergini” (e cioè mai trattati), che si possono anche tingere, pettinare e acconciare in qualsiasi modo.

I CAPELLI TRASFORMANO LA VITA

L’utilizzo del dispositivo protesico di CRLAB è stato accompagnato da una serie di indagini psicologiche volte a misurare l’impatto sul benessere delle pazienti, prima e dopo l’applicazione, valutandone i vantaggi e le eventuali criticità. I risultati evidenziano che la protesi naturale contribuisce a mantenere una percezione positiva del proprio aspetto e a salvaguardare la propria femminilità, per non dover affrontare o subire lo stigma sociale che potrebbe accompagnare la malattia oncologica.

La soluzione che proponiamo è un sostegno estetico, ma anche psicologico, per chi ne sente il bisogno, capace di dare conforto e fiducia. Si tratta di un aiuto concreto che riduce il carico, già pesante, indotto dalla malattia. Vedersi belle può dare grande forza, perché nei momenti di maggiore difficoltà, quando l’equilibrio è fragile e le preoccupazioni possono prendere il sopravvento, ogni piccolo aiuto è prezioso.

Per saperne di più vi invitiamo a contattare i nostri Centri o
chiamare il numero verde 800 150 150.