Area scientifica

Collaborazione scientifica del prof. Marco Toscani e del dott. Pasquale Fino, Cattedra di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, Policlinico Umberto I – Università “Sapienza” di Roma.

La cute secca o asteatosi è un problema del cuoio capelluto, risultato della carenza di lipidi.

 

Cause della cute secca o asteatosi

Si associa spesso ad una situazione di accentuata disidratazione.
Tra le cause di questa anomalia riconosciamo sia cause interne che cause esterne.

La disidratazione è una delle principali cause della cute secca

Tra le cause interne un ruolo da padrone ce l’ha la disidratazione.

La disidratazione della cute è spesso causata da autointossicazione per eccessiva presenza di alcoli grassi. In seguito ad una presenza eccessiva di alcoli grassi a livello del sangue si determina uno squilibrio nel fissaggio e/o eliminazione dei sali minerali la cui eccessiva eliminazione determina una  disidratazione cutanea. Anche la carenza o mancanza di vitamina A può causare l’asteatosi.

Sostanze disseccanti, fattori ambientali, l’utilizzo di shampoo alcalini o sgrassanti lozioni alcoliche sono altre cause che portano ad avere la cute secca

L’azione degli alcali e/o sostanze disseccanti quali i cloruri, i solfati, la tintura di iodio, l’alcool possono causare l’ asteatosi. Note cause esterne sono i fattori ambientali.

Da ricordare che la bassa temperatura esterna causa la repentina e veloce diminuzione della sudorazione con relativa diminuzione di liquidi sulla cute.

L’uso di shampoo alcalini e di shampoo molto sgrassanti comporta la diminuzione dei grassi nella cute. Poichè gli alcoli grassi vengono eliminati con lo shampoo la cute si secca determinando un processo di disidratazione.
Lozioni troppo alcoliche dovrebbero essere usate con cautela poiché essiccano e disidratano molto la cute.
Un eccessivo uso di sostanze alcalino-riducenti-ossidanti costituite da cheratoliti (prodotti che degradano la cheratina) rendono la cheratina friabile, fragile e disidratata.
Utilizzo di phon con aria troppo calda disidrata la cheratina e la rende friabile e fragile.

La cute, essiccata e disidratata, è fragile e friabile e tende a desquamarsi. La riduzione o l’assenza, dello strato acido-idro-lipidico riduce l’ autosterilizzazione per cui la cute secca, con forfora rappresenta un ottimo terreno di coltura per i microrganismi patogeni che sviluppano le infezioni. Se si riducono i grassi i capelli diventano secchi, ruvidi, opachi, porosi, fragili, spesso elettrizzati ed intricati.

Cuoio capelluto secco e cute secca: da cosa deriva il problema

Il cuoio capelluto secco (asteatosi) deriva dal ridotto contenuto idrolipidico della cute, che determina forfora, capelli secchi e prurito alla testa. A seconda della variazione tra carenza di acqua e carenza di grassi riconosciamo tre diversi problemi del cuoio capelluto.
Cute secca e disidratata si realizza quando le ghiandole sudoripare non funzionano bene impedendo un adeguato afflusso di acqua sulla cute dei capelli.
Nel caso di presenza di cute secca alipidica prevale il deficit di grassi, ciò si verifica quando le ghiandole sebacee non producono una quantità sufficiente di sebo.

Nella cute secca, disidratata ed alipidica ritroviamo carenza sia di acqua che di lipidi (sebo). Questa situazione determina asteatosi. L’asteatosi è causata sia da disfunzioni delle ghiandole sudoripare che da fattori ambientali (ambienti freddi).
Fasi igieniche troppo essiccanti, uso di shampoo alcalini e sgrassanti, avitaminosi, ridotta assunzione di vit A, lozioni alcoliche, eccessivo utilizzo di sostanze alcalino-riducenti-ossidanti causano disidratazione della cute.
In presenza di cute secca e forfora si ha la formazione di squame secche, fini e biancastre, accompagnate da prurito alla testa, senza dolore alla cute e rischi di dermatite seborroica.

Rimedi e trattamenti tricologici per cute secca e capelli secchi

Utili trattamenti tricologici per capelli secchi sono costituiti da sostanze rigeneranti, idratanti e nutrienti, grassi idrofili e di origine naturale. Queste sostanze devono apportare dall’esterno grassi e acqua in quantità adatte a nutrire la cute. Utile anche il massaggio del cuoio capelluto che ha la funzione di evitare l’accumulo di tossine che rendono dura la cute e comprimono i capillari sanguigni, di produrre la vasodilatazione dei capillari favorendo l’arrivo di sostanze nutritive (anabolismo), di stimolare la secrezione di sebo (produzione di sebo essenziale) utile per combattere la cute secca dei capelli.

 

Utili anche trattamenti laser che hanno la funzione di favorire l’irrorazione sanguigna dei bulbi, rivitalizzare l’attività dell’apparato pilo-sebaceo e la produzione di sebo.

Nei Centri CRLAB il percorso di consulenza inizia con la rilevazione di alcuni valori misurabili e confrontabili nel tempo, tra cui il livello di idratazione.
La Linea Antiforfora CRLAB mantiene il cuoio capelluto idratato e contrasta la forfora secca persistente.

Capelli sfibrati

I capelli sfibrati sono capelli che appaiono opachi e privi di luminosità. Essi inoltre evidenziano un danneggiamento e deterioramento del fusto visibile macroscopicamente.
Le cause che portano al problema dello sfibramento dei capelli possono essere di origine endogena e di origine esogena.

Scopri di più »

Psoriasi del cuoio capelluto

n ambito tricologico con il passar dell’età in seguito al processo di incanutimento della chioma del cuoio capelluto (detto canizie) si assiste ad un imbiancamento dei capelli. I capelli diventano bianchi (canuti) in seguito ad un naturale processo biologico di invecchiamento dei melanociti, che sono le cellule deputate alla colorazione dei capelli.
Nella maggior parte delle persone i primi capelli bianchi spuntano intorno ai 35/40 anni nelle donne ed intorno ai 30/35 anni negli uomini.

Scopri di più »

Caduta dei Capelli Femminile

La caduta di capelli femminile è una forma comune di alopecia non cicatriziale, caratterizzata dalla perdita progressiva di capelli lungo le regioni frontali e la regione del vertice, risultando in un diradamento visibile. Diversamente dall’alopecia androgenetica maschile, la perdita dei capelli nelle aree affette è usualmente incompleta e la zona occipitale è in genere risparmiata.
L’esatto schema di perdita dei capelli varia da donna a donna. In alcune pazienti la zona maggiormente colpita è la zona frontale con un progressivo diradamento nella parte centrale dell’attaccatura dei capelli configurando una parte triangolare che viene detta ad albero di Natale. In altri casi vi è un diradamento centrale diffuso, con in genere conservazione della linea frontale. Più raro è lo schema che vede sia una perdita al vertice che una recessione fronto temporale (più simile all’alopecia androgenetica maschile).

Scopri di più »

Alopecia Seborroica

L’alopecia seborroica è una caduta di capelli precoce che colpisce in genere gli uomini in età giovanile (esordio tra i 20 e i 30 anni), interessa principalmente la regione frontale e il vertice.
La causa, come dice il nome, è legata ad un’eccessiva produzione di sebo che provoca o velocizza la caduta dei capelli.
I sintomi che accompagnano l’alopecia seborroica sono il prurito, il dolore al cuoio capelluto, forfora grassa che si desquama.

Scopri di più »

Forfora o pitiriasi

La forfora è un problema del cuoio capelluto che insorge di norma tra i 10 ed i 25 anni. Essa può migliorare tra i 45 ed i 55 anni o può persistere per tutta la vecchiaia.
La sua causa è data da un accelerato ricambio delle cellule epidermiche che in seguito all’aumento di velocità di migrazione, non riescono a raggiungere la completa maturazione prima di distaccarsi.

Scopri di più »

PRPHT: ultima frontiera contro la caduta

L’acronimo PRPHT sta per “Platelet Rich Plasma Hair Therapy”. Si tratta di una tecnica medica curativa che rientra nel campo della “medicina rigenerativa” che si fonda sul principio secondo il quale le cellule staminali che è stato dimostrato essere presenti nel bulbo del capello sono dotate di recettori per i fattori di crescita.
Il concentrato di piastrine ricco di fattori di crescita viene iniettato con aghi sottilissimi nel cuoio capelluto e poi si procede ad un massaggio che ne favorisca la distribuzione.

Scopri di più »

cerca il centro piu vicino a te

I nostri esperti ti aiuteranno nel trovare la soluzione piu adatta alla tua esigenza.

Prenota una consulenza

Prenota una consulenza con i nostri esperti e scopri di più sulle soluzioni CRLAB.

Prenota una videoconsulenza gratuita

I nostri esperti ti aiuteranno nel trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Tutte le soluzioni CRLAB, specialisti nel benessere di cute e capelli.

Tricologia e Scalp Care

Contrasta la caduta in maniera efficace, risolvi definitivamente il problema di forfora o di eccesso di sebo. Una gamma completa di prodotti specifici, testati in laboratorio e realizzati con formulazioni di materie prime di alta qualità. 

Sistema di infoltimento CRL

Per riavere una chioma folta e naturale e ritrovare l’immagine che hai perso, affidati al sistema brevettato CRL: invisibile, funzionale e su misura per te.

Autotrapianto

Rivolgiti ai nostri professionisti e scopri quale fra le tecniche di autotrapianto risponde alle tue esigenze.